09

Mar

Stampa CD “La donna del capo” in digifile 3 ante con anta a scomparsa

Dallo storico gruppo musicale pisano Senza Freni (finalista ad Arezzo Wave 2005 con le splendide voci di Petra Magoni e Michela Lombardi) nasce La Scientifica. Appuntamento venerdì 6 gennaio dalle 20 al Cinema Lumiére in vicolo del Tidi 6 a Pisa.

L’album La Donna del Capo è la prima creatura di questo nuovo progetto ed il disco sarà presentato live al Lumiere in anteprima nazionale tra funk, jazz, rock, bossa, tutto in chiave seventies. Composta da Manuele Scatena e arrangiata da La ScientificaLa Donna del Capo è la colonna sonora di un omonimo breve racconto “poliziottesco” in stile anni ’70, scritto da Vincenzo A. Gerace. In pratica una “B-Story”, ispirata al genere B-Movie della “Milano Calibro 9”, contenuta in un piccolo book allegato al disco, impreziosito, inoltre, dagli originali acquarelli del fumettista Sergio Algozzino che contribuiscono ad animare le vicende di Donna, del Capo, di Joe e della Banda.

08

Mar

Duplicazione CD “Firmato Melampo” in digipack 2 ante lucido

Il progetto “Melampo” nasce nell’estate 2017 da un’idea di Ciro Lenzi.
Le prime canzoni nascono in esilio in un casolare nella campagna toscana, con una chitarra, qualche percussione e un po’ di vento alla finestra.
Nell’autunno dello stesso anno, inizia la registrazione del primo EP dal titolo “Firmato Melampo”, dove si è cercato di mantenere lo stesso spirito di casalinga autosufficienza di quei primi, goffi tentativi.
Il disco è uscito come auto produzione il 2 febbraio 2018.

15

Set

Duplicazione CD “Giù la testa” Etruschi from Lakota in Digifile 2 ante

Sono cinque i ragazzi, tutti sotto i 30 anni, che hanno dato vita agli Etruschi from Lakota. Nei sei anni di attività la band ha portato il suo rock graffiante e impegnato nelle principali città italiane, raggiungendo importanti traguardi. Nel 2013 si sono aggiudicarti il premio Best Band all’Arezzo Wave e l’anno successivo hanno vinto il prestigioso premio in onore di Fred Buscaglione “Sotto il cielo di Fred.” Ad appena un mese dal lancio della campagna hanno già coperto il 70% del budget e sono fiduciosi di raggiungere il risultato entro il termine. Il crowfounding è una scelta virtuosa e partecipativa nei confronti della collettività. Si tratta di una modalità di cofinanziamento che permette, a chiunque voglia, di supportare il progetto pre-acquistando il disco e, nel loro caso, non solo questo. I cinque ragazzi, infatti, da veri artigiani della musica, hanno deciso di mettere in vendita, insieme all’album, pedali fuzz per chitarra autoprodotti o una bottiglia di vino personalizzata. Sempre nel segno della convivialità il gruppo dà la possibilità di “comprare” una cena da loro preparata (la “Superaglio”) o la possibilità di assistere a un concerto privato. La creatività e la passione sono il loro timbro da sempre e con questa iniziativa, per la prima volta, chiunque può supportarli attivamente, contribuendo alla realizzazione del nuovo progetto, uno fra i più interessanti nel panorama musicale italiano

27

Lug

Duplicazione CD “Crystal Harmony” di Robert Tiso in digipack 2 ante

Il suonatore di arpa di vetro, Robert Tiso, diffonde la musica in un modo piuttosto anticonvenzionale e incantevole.

Utilizzando solo le punte delle sue dita e muovendosi in modo esperto da un bicchiere all’altro producendo suoni diversi, esegue una interpretazione lirica e ibrida di grandi capolavori classici. Bach, Beethoven, Tchaikovsky … sono tra i suoi compositori preferiti.

Robert Tiso trasforma una serie di bicchieri di vino  in uno strumento musicale magico.Ogni vetro è sintonizzato aggiungendo una quantità precisa di acqua, mentre il suono viene prodotto sfregando le dita intorno ai cerchi, simulando l’attrito di un arco di violino.

C’è qualcosa di profondamente evocativo nel suono dell’arpa di vetro, in grado di guidare il pubblico attraverso un’esperienza meschinosa.

Robert Tiso esegue musica che sorprende, stimola la curiosità e ricorda che la creatività e l’innovazione sono infiniti.

www.roberttiso.com

 

 

11

Apr

Stampa CD “Pelikan Jazz Band”

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Pelikan Jazz Band”:

E’ stato realizzato un Digifile 2 ante opaco

La Pelikan Jazz band suona in acustico ricreando, con vestiti e strumenti in puro dixieland-style, le calde atmosfere degli anni’20 del secolo scorso.

Un viaggio in musica lungo il Missisipi, da New Orleans a Chicago, tra struggenti Blues e Charleston sincopati.

Provenienza: Milano, Lombardia

05

Apr

Stampa CD “Respice Stellam”

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Respice Stellam”:

E’ stato realizzato un Digifile a 3 ante con tasca a scomparsa per booklet 24 facciate 

Canti di devozione mariana, dal gregoriano al XV secolo

 

Un cd che raccoglie laudi mariane tratte da alcuni dei repertori più noti  che hanno attraversato diversi secoli della nostra storia occidentale dal XII al XV secolo.

Sono state scelte presenze “forti” come quella di Hildegard Von Bingen e le monache del monastero di Las Huelgas così come i brani toscani a cavallo fra tradizione e scrittura tratti dal Laudario di Cortona e il Codice Magliabechiano di Firenze, oppure il celeberrimo catalano Llibre Vermeill e le altrettanto conosciute Cantigas di Santa Maria.

Questo lavoro è stato ispirato dalla frequentazione del monastero di San Miniato al Monte a Firenze, dove una bella e giovane comunità di monaci benedettini olivetani praticano incessantemente il canto gregoriano scandendo così incessantemente, stagione dopo stagione, i momenti importanti della giornata monastica.

Un canto, quello dei monaci, “necessario” e quindi che restituisce l’intensità e la densità della preghiera contaminando anche agli altri repertori che altrimenti rimarrebbero cristallizzati in teche di grande bellezza ma anche di fredda sterilità esecutiva.

Il disco si avvale quindi della presenza in voce dei monaci che ogni tanto ci ricordano come in realtà questo canto sia “fnzionale” e andrebbe quindi pensato.

Da rilevare anche il lavoro di grafica che è stato realizzato utilizzando le bellissime foto di Mariangela Montanari che utilizza il suo occhio per captare e fare da tramite di un’intimità spirituale di rara potenza e bellezza.

Interpreti:

Comunità dei monaci Benedettini Olivetani di San Miniato al Monte

 

Ensemble Dialogo

Francesca Breschi: voce; cetra

Peppe Frana: liuto, oud; arpa; pandero quadrato; bendir; castanets

Giulia Zeetti: voce

con

Giordano Ceccotti: viella; symphonia

Arianna Lanci: voce

Provenienza: Firenze, Toscana

16

Mar

Duplicazione CD “Benvenuti a Fraboland”

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Benvenuti a Fraboland”:

E’ stata realizzata una bustina con anta slim

Benvenuti a Fraboland, terzo disco pubblicato e distribuito digitalmente, ma già settimo in ordine di apparizione per Frabolo, al secolo Francesco Bolognesi, è il massimo dell’ironia con la minima censura.

Un lavoro fuori dal coro che occupa un posto a se stante nel rap italiano. Difficile restare seri quando il rapper di Cecina (LI) chiude rime senza peli sulla lingua, facendo nomi e cognomi della scena musicale italiana su cui si sfoga senza risparmiare ironia tagliente e linguaggio esplicito. Un attacco diretto e senza censura, con particolare enfasi nella critica ai social, ai rapper-social, ai talent, ai rapper nei talent. Non mancano le perle ironiche sulle solite facce da copertina e sulle opinioni dell’homo-discograficus, smontate e ridiscusse in skit intra-strofe divertenti. Flow e rime elaborati e sempre adatti alla base, assonanze interne ben studiate, punchline fortissime, concetti d’effetto, giochi di parole efficacissimi ed extrabeat di alto livello. Sedetevi, mettete le cuffie e preparatevi a una dose massiccia di risate, col retrogusto dell’amara realtà.”

Provenienza: Livorno, Toscana