Stampa CD “Malvestito” di Nicola Genovese

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “ Nicola Genovese”:

E’ stato realizzato un Digipack a 2 ante 

 

Di Nicola Genovese si possono dire alcune cose: che è un cantautore, innanzitutto; che identifica il suo io musicale nella sigla NMG; che e’ un musicista completo: lo hanno visto in formazioni jazz dietro la batteria, o accostato al pianoforte, e ruotare sullo sgabello per raggiungere ed imbracciare la chitarra; che è un architetto, e che attinge imprescindibilmente da quel mondo di canoni e misure per dare equilibrio alla sua composizione; che racconta storie che raggiungono le orecchie, per poi insinuarsi nel cuore e nella pancia di chi le ascolta e ritrova nel proprio intimo, come gli fossero sempre appartenute; che i suoi personaggi sono in bilico, in continua ricerca di qualcosa che non si trova; che le sue storie sono spesso amare, dove la vita esiste dolce solo negli spazi tra i dolori e la routine. Che e’ un cantastorie che vive e racconta il suo tempo, dunque il nostro tempo. Possiamo anche dire che nel 2001 ha (auto)prodotto il suo primo disco: “Strano Posto”, che dunque da indipendente sull’indipendenza ha fondato la sua azione musicale. Possiamo dire che scrive in una lingua, che canta in alcune altre, che suona in tutte. Ma quello che più risalta agli occhi, ed all’udito, di chi ne ha conosciuto la musica e compreso la poetica, e’ innanzitutto il profondo rispetto per il pubblico, che ascoltandole vivrà le sue storie, forse le ha già vissute, che ha un ruolo basilare nel meccanismo comunicativo, che spinge chi della comunicazione ha fatto un mestiere, oltre che una necessità, ad assecondare la creatività, “il genio”, fino al punto in cui naturalmente esso si esaurisce, senza dimenticare coloro che si troveranno a fruire, a sentire, o meglio, ad ascoltare.

La dedizione e la cura del dettaglio, sono altri di quegli aspetti del cantautore che nelle canzoni non si può fare a meno di ritrovare: la ricerca del suono, la cura degli arrangiamenti, i testi, siano essi in italiano, inglese o francese, che con eleganza e disincanto vanno a solleticare la mente, andando ad accendere le riflessioni, senza essere mai prolissi: di fatto Nicola Genovese e’ uno schivo, un avaro gentile, di poche parole, ma che non ti lasciano mai come se qualcosa non fosse stato detto.
nel 2010 ha fondato “N.M.G. Trio” con Alessandro Suggelli (batteria e percussioni) e Leonardo Baggiani (Contrabbasso e basso elettrico), con il quale è in uscita il secondo lavoro discografico “MALVESTITO”.

Dopo il jazz studiato e suonato, e le atmosfere vagamente “contiane” evocate dallo straordinario gruppo di musicisti che ha preso parte alla realizzazione di “Strano Posto”. MALVESTITO, è il riassunto della miscellanea di idee che sono arrivate negli ultimi anni, per dirla con le parole dell’autore “è come cadere in un armadio al buio e prendere le prime cose che trovi senza badare a come ti staranno addosso, l’armadio è quello della memoria che in tanti anni ha raccolto i vestiti di musica e parole, a volte acquistate direttamente altre frutto di regali. Negli anni i vestiti possono risultare stretti o larghi, quindi alla fine bisogna arrangiarli un po’ per farli stare comodi”. E così è stato, Nicola, con l’ausilio di Alessandro Suggelli e Leonardo Baggiani ha arrangiato direttamente ciascun brano in base ai musicisti che vi avrebbero partecipato.

E’ frutto di un lavoro lungo e faticoso, un album dove la musica emerge prepotente e le parole si difendono da essa. Dal voluto respiro internazionale, cantato in quattro lingue, con la collaborazione di musicisti e autori di grande talento, è un disco che invita ad andare oltre le apparenze, alle mode e i cliché di genere e del momento.

 

Provenienza:  Firenze, Toscana

Sito Web:  www.nicolagenovese.it

Replica del CD audio “Tradizione Commerciale” di Ance e i Fatti Quotidiani

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Ance e i Fatti Quotidiani”:

E’ stato realizzato un CD confezionato in Extrapack 3 ante

 

Il disco è un Ep di 6 tracce che si ripropone di affrontare ironicamente il tema del settore “terziario” e arriva come epilogo di una trilogia a tema “lavorativo”, dopo “Lavoretto a catena”(settore  “industriale”, 2008 su etichetta Snowdonia) e “Professionisti nel campo”(settore“agricoltura”, 2011).

 

ANCE (Andrea Lovito)

“Mi definisco un cantautore “trasversale”. La mia musica attraversa stili e generi molteplici (folk, pop, rock, jazz, ska, reggae…) ed accompagna testi “surreali, ironici, impegnati, se non propriamente arrabbiati”. Classe 1980, toscano ma di origini lucane, suono dall’età di 13 anni. Nel 2002 con la mia band “Ance & i BombaLiberaTutti” registro un disco autoprodotto di impronta folk-rock dal titolo “La festa del Rione”. 2003 Rockcontest di Firenze. Nel 2004 il gruppo si scioglie e provo altre strade artistiche (teatro vernacolare, tribute band e musicals). Nel 2007 torno al cantautorato partecipando al “Festival 7note” a Pesaro, dove ricevo il premio speciale al miglior autore, col brano “Decorazioni”. Nel giugno 2008 esce “Lavoretto a catena” per l’etichetta Snowdonia/Audioglobe. Nel 2010 partecipo a Musicultura e attraverso il concorso “T-Rumors”, seguo un corso individuale in composizione/arrangiamento con Francesco Magnelli (C.S.I, Litfiba, Ginevra Di Marco). Nel novembre 2011 esce il disco autoprodotto “Professionisti nel campo”, accompagnato dalla mia nuova band i “Fatti Quotidiani”: Daniele Bianconi (basso), Dario Gozzini (tastiere), Michele Trentacosti (batteria), Massimiliano Lami (sax), Federica Amato (cori). Segue l’EP “Tradizione Commerciale” previsto per  luglio 2013″.

 

Provenienza:  Empoli, Toscana

Sito Web: www.ancemusic.it

Duplicazione CD “Who’s got his own?” di Stazioni Sonore

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Stazioni Sonore”:

E’ stato realizzato un CD confezionato in Bustina Maxi con anta

 

Stazioni Sonore, il duo di Claudia Tellini e Nicola Vernuccio in questo disco compie un viaggio tra canzoni di differente provenienza (jazz, pop, teatro, folk etc.) riproponendo con il loro personale apporto artistico, una riflessione sul rapporto degli esseri umani con la fruizione dei beni materiali (Mountains O’ Things, La Ballata dell’Agiatezza, Money etc..) che, per contrasto o per necessità, rilancia l’importanza dei beni immateriali (Alfie, “Io non ho bisogno di denaro” su Money, Cantico delle Creature) e di quanto possano o meno guarirci o quantomeno lenire gli effetti del consumismo a cui siamo spinti dal sistema in cui viviamo. Si ascoltano anche composizioni originali di Mauro Avanzini alto sassofonista e flautista sarzanese, con testi inediti a cura di Claudia Tellini.

 

Provenienza:  Pisa, Toscana

Stampa CD “Il Giro del mondo in 80 Giorni” Sganzisgatto

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Sganzisgatto”:

E’ stato realizzato un Digipack a 2 ante 

 

“Il giro del Mondo in 80 giorni Il Musical OST” è la colonna sonora dell’omonimo musical inedito prodotto dalla Compagnia Teatrale Sganzisgatto di Empoli (FI). Le musiche interamente suonate dalla Sganzisgatto Band (Paolo Peruzzi/Chitarra, Stefano Cipollini/Basso, Stefano Bragonzoni/Tastiera e Filippo Tinti/Batteria), sono state composte da Niccolò Bracci, Mirko Labinero e Alessandra Cecconi. Ogni pezzo vanta specificità  strumentali, di genere, di modulazione e interpretazione ispirate alle particolari sonorità  tipiche del luogo del mondo in cui il brano è inserito. Spaziando dalla big band al pop, dal rock al country,  i pezzi vi faranno entrare con i loro ritmi in atmosfere ora frenetiche, ora romantiche, talvolta scanzonate, talvolta paurose accompagnandovi in un viaggio attorno al mondo insieme ai protagonisti del musical ispirato al capolavoro di Verne. 

Sito Web: www.sganzisgatto.it

Provenienza: Empoli, Toscana