Duplicazione e Stampa CD “Naf” dei Supertelerock

supertelerock

 

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “SUPERTELEROCK”:

E’ stata realizzata una bustina di cartoncino maxi   con anta

 

La forza dei SuperTeleRock è la naturalezza, l’ironia, e la semplicità suonata come si deve: riescono così a superare le secche del già sentito affrontando le tradizioni rock e pop con una cifra tutta loro che, in effetti, disarma. Pensate che il pezzo che si intitola “Clint”, confessa il frontman Ramon, è nato guardando una puntata di Csi, quella in cui Sara si perde nel deserto e rischia di restarci secca mentre è sulle tracce del tremendo serial killer delle miniature. Mica in tanti l’avrebbero confessato. Eppure i SuperTeleRock sono così: sfacciati nel rivendicare il loro essere assolutamente normali. E a proposito, l’acronimo che titola il disco ha una spiegazione complicata e molto divertente: chi vuole scoprirla si ascolti  l’intervista che la band  ha rilasciato lo scorso 24 maggio negli studi di Radio insieme

 

www.supertelerock.com

 

Provenienza : Pistoia, Toscana

 

 

Stampa e replica cd audio “Noi non siamo figli” di ZoCaffe

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “ZOCAFFE”:

E’ stato realizzata un jewel box trasparente con booklet 12 facciate a colori

 

Con sonorità che vanno a miscelare testi cantautoriali ad arrangiamenti che spaziano fra pulp, country, tango e funk, arriva “Noi non siamo figli” secondo album dei lucchesi Zocaffe in uscita il 25 Marzo 2013 per Phonarchia Dischi. Un concept album che raccoglie in sé una serie di personaggi e storie (scritte da Riccardo Stefani) che rappresentano la nostra generazione fatta d’insicurezze, paure e “maschere”. Dieci personaggi che vanno a creare questo paese immaginario fatto di colori e sfumature differenti fra loro, accompagnato da diversi stili musicali che mostrano la versatilità di una band capace di spaziare in territori musicali inusuali e accattivanti.

 

www.zocaffe.com

 

Provenienza : Lucca, Toscana

 

 

 

Duplicazione Stampa CD “The Amazing Story of Roller Kostner” dei Wonder Vincent

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Wonder Vincent”:

E’ stata realizzato un confezionamento in jewel box trasparente con booklet 4 pagine

 

“L’album si presenta come un riuscitissimo mix di suoni blues, stoner e rock’n’roll, ma con una grinta tipica dell’hard rock. Si respira un’atmosfera profondamente”on the road”, come fare un coast-to-coast negli Stati Uniti fermandosi a visitare di tutto il Paese solamente i rock-club storici più fumosi ed affollati di vecchie e nuove glorie e di sfumature di rock che pensavi esistessero solo nei dischi e che hai sempre sognato di assaporare dal vivo.
E invece? Invece sono quattro giovani ragazzi umbri. Questo la dice lunga su quanto possono essere geniali nel loro approccio alla musica.” Laura Dainelli per Relics Controsuoni

 

web:  http://facebook.com/wondervincentwww.wondervincent.com

 

Provenienza: Perugia, Umbria

 

 

Stampa e duplicazione CD musicale “The Midnight”

midnight

 

 

 

 

 

 

 COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “The Midnight”:

E’ stata realizzato digipack plastificato lucido con booklet inserito in tasca su anta interna

 

La band The Midnight nasce nel 2003, ispirandosi al magico sound dei Blackmore’s Night. La scelta di chiamarsi “Midnight” non è casuale: Midnight (Mezzanotte); è la metafora non solo di un tempo passato, ma anche di un “altrove misterioso”. L’ora della notte magica per eccellenza, quando le fate e gli elfi danzano nei boschi, i maghi preparano i loro incantesimi, le streghe si radunano sotto il grande noce. “La ferrea lingua della mezzanotte ha battuto dodici colpi […] . Sta quasi per scoccare l’ora delle fate.” (da “Il Sogno Di Una Notte Di Mezza Estate” di William Shakespeare). I Midnight sono un gruppo di “menestrelli” che propone melodie di ispirazione celtica, medievale e rinascimentale; dolci ballate ma anche movimentati ritmi attinti dalla cultura musicale popolare e folklorica. Il tutto resto ancora più suggestivo dall’ambientazione e dai costumi di ispirazione “fantasy”. In poco tempo la musica li ha portati a suonare in importanti manifestazioni ed in bellissimi luoghi legati all’antichità che hanno fatto da scenario ai loro concerti, creando una fusione tra musica ed immagine davvero evocativa. Musica antica, dunque, ma ripensata attraverso la nostra moderna cultura musicale, capace di coinvolgere emotivamente lo spettatore e di trasportarlo in un immaginario viaggio in terre lontane. La sapiente alchimia tra la forza espressiva di una musica dal sapore antico ed il linguaggio evocativo e simbolico della fiaba, richiamano nei loro concerti, un pubblico di spettatori eterogeneo. Questo Album (così come avviene nei loro spettacoli), si ripropone di far rivivere, attraverso le note musicali, i testi e le illustrazioni del booklet, (e nei concerti dal vivo: la scenografia ed i costumi), le suggestioni e l’incanto della letteratura “fantasy”, un genere di narrazione tra l’epico ed il fantastico, il magico ed il misterioso, dove le vicende narrate sono ambientate in un mondo ed in un tempo immaginari, nelle “terre di mezzo”, anello di congiunzione tra un medioevo metastorico, un improbabile futuro ed un universo alternativo, popolato da magiche creature. L’utilizzo di strumenti sia classici, come il violino, i flauti, la chitarra; sia antichi: il rauschpfeife e lo shawm (bombarde rinascimentali dotate di doppia ancia di origine tedesca), l’Irish bouzouki (tipico della musica popolare Irlandese), la ghironda (strumento a corde medievale); che moderni come le tastiere, la batteria e le percussioni, creano un sound antico e insieme moderno che riesce a coinvolgere sicuramente il pubblico, come già dimostrato nelle loro performances, proprio come un tempo gli antichi “cantambanchi”, novellatori e pifferai di piazza, riuscivano ad incantare gli spettatori accorsi ad ascoltarli.

 

 

Provenienza : Prato, Toscana

 

 

 

 

Duplicazione CD Audio “Solo opere di bene” del Maniscalco Maldestro

maniscalco maldestro

 

 

 

 

 

 

 COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Il Maniscalco Maldestro”:

E’ stata realizzato un jewel box con tray trasparente e booklet a posterino a 12 facciate

 

Esce il 20 maggio 2013 per Maninalto “…solo opere di bene”, quarta uscita discografica per la band toscana Il Maniscalco Maldestro.

Registrato tra il Sam Studio di Lari (PI) ed un vecchio cascinale sperduto nella campagna pisana, dove i quattro della band hanno vissuto per 20 giorni.

Un’esperienza che ha dato vita ad un album fresco, potente, suonato con grinta e sensibilità. Quello che spicca è un ritorno a certe sonorità “maldestre” legate all’esordio del 2005, senza tralasciare quello che è stato tutto il percorso della band fino ad adesso. Ogni brano, nella sua diversità, va a comporre un quadro complessivo della scelta stilistica del maniscalco maldestro, in un alternarsi dinamico di sussurri, urla, sferzate rock, elettronica, ballate, citazioni e divertissement. Un’attenzione particolare ai testi: un’analisi frastornata degli anni che corrono, della stasi che permea ma che ci fa restare a galla.

<< “…Solo opere di bene” è il lavoro che più ci rappresenta – dichiara Antonio “Tonjo” Bartalozzi, voce e chitarra. Un album che vede ogni singolo elemento della band impegnato in quello che sa davvero fare meglio. A distanza di sei mesi dall’uscita del nostro terzo disco, abbiamo sentito l’esigenza di tornare a vivere la magia della sala prove, della coesione e della vita di band. Ecco che i brani hanno iniziato a prendere la loro forma, precisa e ben delineata. Abbiamo voluto conservare quest’energia anche in fase di registrazione, per questo abbiamo scelto di farci seguire da uno studio mobile in un cascinale dove abbiamo vissuto e registrato l’album in 20 giorni.>>

<<La scelta di registrare l’album in un posto che non fosse il convenzionale studio, con i suoi tempi frenetici e le sue scadenze, ha donato al risultato finale una freschezza che altrimenti non avremmo potuto raggiungere. – afferma “Dado”, bassista della band –  Tutto è stato concepito e registrato nel massimo della tranquillità, fra un riff, un pisolino davanti al camino, una partita a biliardo e tanti kg di pasta! È stata un’esperienza che sicuramente ha rafforzato i legami umani fra i componenti della band, ma anche l’amalgama fra i singoli strumentisti, ed il risultato penso che sia percepibile da tutti in termini di arrangiamenti. Se volessimo trovare un legame con il precedente disco direi che davvero stavolta “ogni cosa è al suo posto”!>>

L’uscita del nuovo album sarà accompagnata dal primo singolo “Al diavolo”, di cui è stato inoltre realizzato un videoclip scritto e diretto da Lorenzo Franchi e girato da Videoteppisti.

 

 

www.ilmaniscalcomaldestro.com

 

Provenienza : Volterra, Pisa, Toscana

 

 

 

 

 

Duplicazione CD della band “PornoVarsavia”

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “PornoVarsavia”:

E’ stata realizzato un Extra-Pack a colori con verniciatura satinata  

 

I PornoVarsavia nascono a Novara nel 2011 dalle ceneri del progetto Carpet Beaters, nato nel 2004. Hanno all’attivo due EP: “Lasciami” del 2005 e “Il mio vero idolo” del 2008, oltre agli LP: “Il Mito della Caverna” del 2010 e [O] del 2013, prodotto e registrato da Cristiano Santini (storico leader dei Disciplinatha e già produttore di CSI, Franco Battiato e Luminal) presso i Morphing Studio di Bologna, e masterizzato da Nicola Fantozzi presso Red Angela Recording.

Nel loro genere, autodefinito psycho-rock, fondono elementi e atmosfere eteree e cupe della tradizione psichedelica con la ruvidità, il realismo e l’impatto dell’alternative, dando vita a dieci tracce che sono al contempo viaggi aspri ed onirici. Questo dualismo musicale è maggiormente enfatizzato nei live, dove tocca punte di space-rock e noise.

Il mondo sonoro e letterario dell’album [O] nasce dal quotidiano stesso. Dall’esigenza di raccontare i meccanismi che stanno alla base della vista stessa. Raccontare partendo dalle radici e non dalle foglie. Non l’uomo, ma il pensiero e l’emozione che spingono l’uomo al movimento.

 

Provenienza : Novara, Piemonte

 

 

 

Produzione e stampa CD “Thirteen” di Lituus

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Thirteen”:

 

E’ stata realizzata una bustina di cartoncino standard con verniciatura lucida

Il risultato di anni di lavoro è racchiuso in questo Thirteen, nome dalle
cifre ricorrenti nella storia del gruppo. 13 è infatti il numero della sala
prove in cui l’EP ha preso forma e parte della già citata sequenza matematica
di Fibonacci , la più famosa nella storia del rock (0,1,1,2,3,5,8,13,…); la
data di uscita non è poi casuale, (1/3/13) volutamente cercata per rendere quel
numero di buon auspicio. Nella sua forma fisica il disco si presenta già
aggressivo dalla copertina con il numero 13 inchiodato a una vecchia porta e il
nome della band rudemente inciso su di essa.

 

Provenienza : Sarzana, La Spezia, Liguria

 

 

Produzione e Duplica da Glass Master del CD “Riled Up” di Dust Devil

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Dust Devil”:

E’ stato realizzato un CD confezionato in jewel box trasparente con Booklet 8 pagine

 

“Riled up” è il primo Ep dei Dust Devil band fiorentina autrice di un heavy metal di stampo classico sullo stile degli Iron Maiden.
La Band si è formata nel 2012 dall’incontro di musicisiti attivi in diverse band già dagli anni 90 (Frozen Tears, Electric Fluid, Anvil Therapy)
Nato come puro divertimento il progetto si è poi sviluppato rapidamente prendendo una piega professionale che ha portato alla composizione di pezzi propri che si rifanno molto alle sonorità metal in voga nei primi anni ottanta.
L’ep è composto da 5 pezzi registrati a febbraio 2013 all’Fp Recording Studio di Federico Pedichini a Lucca.

http://www.facebook.com/dustdevilband

 

Provenienza : Firenze, Toscana

Duplicazione e Stampa CD DVD “Mezzanota”

 

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Mezzanota”:

E’ stata realizzato un CD confezionato in jewel box trasparente con Booklet 8 pagine

 

Esce ufficialmente “Mezzanota” il nuovo album autoprodotto di un’inedita coppia acustica cantautorale formata da Chiara Jerì alla voce e autrice dei testi e Andrea Barsali alla chitarra classica e arrangiatore dei brani. Anima dalla voce suadente, Chiara Jerì ama “rac-cantare” in musica e con delicatezza storie nate dalla sua penna e dalla sua fantasia con
eleganza e delicatezza.

L’album “Mezzanota” nasce prima di tutto dall’esigenza di mettere in musica i nuovi pensieri e le nuove poesie scritte da Chiara Jerì ma anche per la necessità di dare una casa, un
album, al brano “Il Notturno dalle Parole scomposte”, che vinse nel 2009 il concorso musicale “Un notturno per Faber” organizzato a Genova dalla Fondazione De André e MySpace Italia.

http://www.mezzanota.com

Provenienza : Pisa, Toscana

 

 

Duplicazione CD “Passaggio su piccoli ponti” di Gianluca Vanità

 

 

 

 

 

 

COSA HA REALIZZATO DISCOLASER PER “Passaggio su Piccoli Ponti”:

E’ stata realizzata una  Bustina di cartoncino maxi con anta, realizzata in cartoncino riciclato 

 

Passaggio su piccoli ponti è un progetto che raccoglie 16 piccole opere, per chitarra classica, scritte nell’arco di un decennio.

Il lavoro nasce dall’esigenza di chiudere un cerchio vitale iniziato per caso oltre 10 anni fa, ritoccato nel corso degli anni e concretizzato nel 2012. Caratteristica fondamentale di tutto il lavoro è la totale libertà espressiva atta a fondere tutte le esperienze musicali vissute da ascoltatore e da esecutore. Il tutto avviene spontaneamente, partendo dalla assoluta necessità di scrivere con la chitarra e per la chitarra precludendo ogni vincolo formale e stilistico, esprimendo quello che per me è l’elemento più sublime e valido dell’invenzione: il gusto.

 

http://www.myspace.com/vanitagianluca

 

Provenienza : Caserta, Campania