15

Feb

Duplicazione CD “Le Toscanelle”

Le carismatiche protagoniste delle Toscanelle, sono le Cantanti Aurora Scatassa, Michela Montagnani e Rita Longo, in un anno d’intenso lavoro e impegno sono riuscite a distinguersi con tanto fervore, vivacità e determinazione sul panorama televisivo nazionale, grazie anche a un gran lavoro meticoloso svolto da una ragguardevole e competente equipe artistica formata dal produttore-talent scout Graziano Albanese, noto per avere evidenziato e promosso artisticamente ai loro esordi il trasformista Dario Ballantini e l’imitatore Davide Pratelli, oggi artisti affermati, Vincenzo Di Grazia autore dei testi delle canzoni inedite del repertorio delle Toscanelle e dal compositore e arrangiatore Davide Bertini.

14

Feb

Duplicazione DVD Cinema “La traiettoria ideale”

La passione di Nino Vaccarella, pilota simbolo degli anni ’60 nelle corse su strada, prosegue con suo figlio pilota rally negli anni 90. Competizioni di epoche differenti unite dal rischio di correre fuori dalla pista, in gare spettacolari e imprevedibili. Due protagonisti dello sport ancora immersi nel mondo delle corse, unica dimensione in cui sono certi di incontrarsi.

DVD in confezione dvd box trasparente , printed by Discolaser

https://www.cinemaitaliano.info/latraiettoriaideale

 

14

Feb

Stampa DVD Documentario “Se io fossi acqua”

l documentario è un viaggio narrato dalle stesse voci di chi ha vissuto in prima persona il dramma dell’alluvione del 25 ottobre 2011, il racconto dei soccorritori e la voce dei tecnici che, a vario titolo, hanno partecipato alla macchina della Protezione Civile ed hanno liberato dal fango e dai detriti una valle. Il racconto di Carla si identifica con il valore secolare delle piazze italiane. La poesia narrata di Agnese è una lezione di territorialismo. Il volto di Giovanni trasmette la serenità ed il carattere antico di un popolo. Le mani di Maura, che ricamano dei mazzi di fiori di zucca, ricordano le mani delle tante donne che hanno fatto l’Italia. La voce di Marino è capace di sciogliere il ghiaccio che ciascuno di noi si porta dentro. E tanti altri ancora.
Il documentario non si limita a realizzare un racconto corale sul dramma del 25 ottobre 2011. Esso si sviluppa nella testimonianza di una comunità che reagisce prontamente allo scoramento iniziale ed al ritardo degli aiuti economici e ricomincia a lavorare la propria terra, dopo averla ripulita dai tronchi divelti e dai detriti, rimettendola in produzione senza “saltare” la stagione della semina. Si ricostruisce l’impianto di irrigazione dei campi; Raffaele a Pignone ed Enrico a Casale ne sono i principali artefici. Si cominciano a produrre gli ortaggi tra cui la famosa “patata di Pignone” e ci si prepara alla rinascita della Festa degli Orti del 25 agosto 2012.
Una comunità in cui i valori profondi della solidarietà, dell’appartenenza, del dialogo vengono vissuti prima ancora che raccontati. Il documentario prova a raccontare tutto questo, attraverso il linguaggio universale dell’immagine e della parola. Il filo conduttore del racconto è l’elemento acqua che diventa intimo attraverso un rapporto-conflitto quasi famigliare perché, nonostante quello che ha provocato, in fondo “l’acqua è la vita”.

14

Feb

Produzione DVD Cortometraggio “Ovunque Proteggi”

Marco corre in una delle pinete di ViareggioHa una tuta nera, aderente. Si ferma. La sua corsa si interrompe, come si è interrotta la sua vita il 29 giugno 2009. E’ stata schiantata da un treno che gli ha portato via la moglie, due figli, la pelle, la possibilità di stare al sole per troppo tempo. Era il treno della strage, quello che ha sfigurato Viareggio, la capitale della Versilia. In quel disastro morirono in 32. Martedì prossimo, 31 gennaio, il processo per quella strage, con i suoi 33 imputati celebri (come Mauro Moretti, ora ad di Finmeccanica) e anche meno celebri, arriverà finalmente alla sua sentenza dopo una corsa contro il tempo, quello della prescrizione che incombe. Ma oltre le toghe e i codici, oltre la cortina di faldoni e documenti, oltre le perizie e gli ingegneri, dietro a questo disastro ci sono soprattutto la sofferenza e le lacrime. Cioè il lato umano dei familiari delle vittime che è al centro di Ovunque Proteggi, un cortometraggio pluripremiato in tutto il mondo che ilfattoquotidiano.it ha pubblicato e lasciato visibile prima durante e alcuni giorni dopo la sentenza sulla strage, pronunciata il 31 gennaio. Ora inizierà un tour per far vedere il corto in diverse città d’Italia (per avere le informazioni in aggiornamento cliccare qui). Per questo motivo i lettori, qui, potranno vedere da oggi il trailer del corto.